VALUTAZIONE CLIMA ACUSTICO

Secondo la normativa esistono opere che devono essere tutelate attraverso un procedimento di valutazione del clima acustico. Il vincolo è esercitato nelle aree dove sono realizzate scuole, ospedali, case di cura e di riposo, parchi pubblici urbani ma anche insediamenti residenziali. La valutazione di clima acustico ha lo scopo di definire la rumorosità di un luogo e di stabilire se tale caratteristica risulta compatibile con la realizzazione e il pieno utilizzo di un’opera, ovvero se sono necessarie misure di mitigazione acustica per conseguire una piena compatibilità rispetto alla componente rumore.

NORMATIVA

Oggi il rumore è uno dei problemi più urgenti perché causa del peggioramento della qualità della vita. L’ambiente in cui viviamo è connesso con sorgenti di rumore sempre attive come le infrastrutture di trasporto (strade, ferrovie e aeroporti), e con sorgenti di rumore localizzate, quali le attività produttive (industrie, attività commerciali, locali pubblici, cantieri e impianti). Questi elementi sono le fonti che determinano il clima acustico di un’area. La Legge 26/10/1995 n° 447 stabilisce i principi fondamentali per la tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo dall’inquinamento acustico. La DGR 08/03/2002 n° 7/8313 stabilisce le modalità e i criteri per la redazione della valutazione di clima acustico nella Regione Lombardia.

LEGGE 26/10/1995 N° 447
DGR 08/03/2002 N° 7/8313

PROGRAMMA:
Il piano di intervento Ad Melius prevede i seguenti steps:
– Analisi del sito e degli strumenti di pianificazione territoriale (PGT e zonizzazione acustica)
– Esecuzione del monitoraggio fonometrico di lunga durata
– Elaborazione dei dati rilevati
– Verifica del clima acustico e valutazione della compatibilità acustica col contesto, con indicazione delle eventuali misure di mitigazione

CONTATTACI

1 Step 1
pick one!
reCaptcha v3
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder