VALUTAZIONE RISCHIO MOVIMENTI RIPETITIVI

Delimitando l’ambito è necessario specificare che il rischio:

  • Interessa solo le sollecitazioni degli arti superiori, ovvero i movimenti che impiegano mani, polsi, gomiti e spalle
  • È presente quando le attività lavorative comportano l’effettuazione del medesimo movimento o insieme di movimenti ad intervalli di pochi secondi, per un periodo di tempo prolungato (ad esempio possiamo citare attività tipiche come posizionare, inserire ed estrarre, spingere e premere, aprire e chiudere)

NORMATIVA

Lavori manuali con movimenti altamente ripetitivi rappresentano un rischio che merita una particolare attenzione.
Tali attività possono essere correlate allo sviluppo di disturbi muscolo-scheletrici, che nella statistica nazionale costituiscono un rilevante problema per la salute dei lavoratori.
La ripetizione di un’attività può indurre sollecitazioni, piccoli traumi ed usura delle articolazioni, dei muscoli e dei tendini che possono dare luogo, nel tempo, ad importanti patologie.

PROGRAMMA

Il piano di intervento AD MELIUS prevede i seguenti steps:

  • Sopralluogo presso l’azienda per l’analisi della postazione di lavoro e dei compiti lavorativi in cui si svolgono operazioni ripetitive (analisi delle modalità di lavoro degli arti superiori)
  • Analisi del ciclo produttivo e identificazione delle fasi con rischio derivante da movimenti ripetitivi di arti superiori
  • Raccolta dei dati necessari all’applicazione della check-list semplificata OCRA (Occupational Ripetitive Actions)
  • Ripresa video delle attività che espongono a movimenti ripetitivi di arti superiori
  • Verifica delle misure tecniche, organizzative, procedurali adottate / da adottare
  • Stesura del documento di valutazione del rischio.

D.LGS. 81/08 TITOLO VI
MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

CONTATTACI

1 Step 1
pick one!
reCaptcha v3
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder