VALUTAZIONE RISCHIO DELLE LAVORATRICI

La valutazione dei rischi per la salute e sicurezza delle lavoratrici gestanti o in periodo di allattamento deve essere attivata in tutte le aziende dove sono presenti lavoratrici in età fertile.

NORMATIVA

Premessa fondamentale è quanto troviamo definito su questo tema nella Comunicazione della Commissione delle Comunità Europee del 05/10/2000: “La gravidanza non è una malattia ma un aspetto della vita quotidiana”, tuttavia, condizioni suscettibili di essere considerate accettabili in situazioni normali possono non esserlo più durante la gravidanza”; lo stesso dicasi per il periodo dell’allattamento.
La normativa tutela le lavoratrici e i loro figli fino al VII mese dopo il parto.
Nell’approccio alla valutazione dei rischi delle lavoratrici è quindi necessario identificare tutti gli agenti di rischio (agenti fisici, chimici, biologici, processi industriali, movimenti e posture, fatica psicofisica ecc..), per stabilire se gli stessi, rientrando tra quelli considerati dalla normativa, sono elementi pregiudizievoli per la salute della donna e del bambino.

PROGRAMMA
Il piano di intervento AdMelius prevede i seguenti steps:
– Sopralluogo presso l’azienda;
– Analisi ciclo produttivo e dell’organizzazione aziendale ai fini della sicurezza;
– Individuazione dei fattori di rischio per la gravidanza e la lattazione;
– Individuazione dei provvedimenti di tutela delle lavoratrici madri;
– Redazione della valutazione rischi;
– Redazione e consegna alle lavoratrici della nota informativa sui rischi individuati.

D.LGS. 26 MARZO 2001
N°151

CONTATTACI

1 Step 1
pick one!
reCaptcha v3
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder